Notizie -

Un record di presenze all'EuroPride di Stoccolma

È stato un record di presenze quello registrato dall'EuroPride di Soccolma. Oltre 60mila persone hanno accompagnato una parata che ha coinvolto circa 250 carri.
Ptre tre ore e 15 minuti, un fiume di gente ha attraversato le strade del centro città, passando lungo le strade tra il municipio e l'EuroPride Park ed Östermalm.
Tra i partecipanti c'era anche il primo ministro svedese Stefan Löfven e altri cinque leader del partito dal parlamento svedese. La vincitrice dell'Eurovision Song Contest 2014, Conchita Wurst, ha presenziato l'evento nelle vesti di ambasciatrice in vista dell' EuroPride di Vienna del 2019. E se ciò non bastasse, gli Alcazar si sono nuovamente riuniti per esibirsi sul palco.

A raccontarci l'evento sono anche due nostro lettori, Fabio e suo marito. Partendo dall'insegna inclusiva che hanno trovato sui bagni di Eat Italy di Stoccolma (trovate la foto nella gallery) sino ai problemi economici derivanti da come il costo della vita svedese sia al di fuori della possibilità di molti (una bottiglietta d'acqua da mezzo litro può costare anche 3 euro al discount. Un prazi costa mediamente 30 euro e la cena 60).
«Questo fa capire che purtroppo non tutti possono permettersi un viaggio in Svezia -ci dicono- Ciò che mi ha sorpreso è che sono stati organizzati due eventi oltre la parata l'euro Pride house dal costo di 75 sek (8 euro a persona) e soprattutto l'Europride Park 600 sek a persona che diventano ovviamente 120 euro in coppia solo per accedere all'evento del Pride. Questo mi ha fatto molto pensare perché in un paese libero come la Svezia dal tenore molto elevato purtroppo molti eventi non saranno seguiti da molti turisti gay o da chi non se li può permettere.... Oltre ciò anche se la città è stata tappezzata di bandiere arcobaleno tutto risulta dispersivo poiché molte feste sono ristrettissime e non pubblicizzate e molti ristoranti bar e negozi sono diventati inclusivi e tappezzati di bandiere arcobaleno togliendo cosi quella ghettizzazione che esiste in Italia. Per il resto bellissimo il Nordic Museet, il parco di Skansa e il Vasa Museum».

Le foto che seguono ci sono state inviate da Fabio e da suo marito.
[1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9]



Leggi l'articolo completo su Gayburg
Media associati:
Ed ancora:
In 50mila al Palermo Pride
In occasione del 50° anniversario dei moti di Stonewall, YouTube distribuirà un documentario curato da Rob Epstein e Jeffrey Friedman
Tutto è pronto per il Palermo Pride 2018
Polonia. Cinque estremisti assaltano il banchetto del Pride di Szczecin
Un centinaio di persone hanno preso parte al Pride di Odessa, in Ucraina
Il ministro della Difesa polacco ha definito i Pride come una "marcia di sodomiti"